Questo sito utilizza i cookie che consentono di fornire una migliore esperienza di navigazione, attraverso la raccolta delle informazioni sull'uso del sito da parte dei visitatori. Cliccando sul pulsante ACCETTO o su qualunque elemento della pagina, acconsenti al loro impiego in conformità a BANCA ADRIA Credito Cooperativo del Delta società cooperativa - Cookie Policy ACCETTO

Conta dei Danni dopo il Violento Nubifragio

 
 
 

Bancadria stanzia un plafond a condizioni agevolate per sostenere famiglie e aziende colpite

Si stanno ancora stimando i danni causati dal violento nubifragio che il 10 agosto si è abbattuto nelle zona del litorale polesano: raccolti compromessi, abitazioni scoperchiate o danneggiate, alberi caduti che hanno a loro volta danneggiato strutture private e aziendali.

Per questo il Consiglio di Amministrazione di Bancadria ha stanziato un importante plafond di 5 milioni di euro, destinato ad agricoltori, aziende e residenti delle aree colpite. I finanziamenti possono essere destinati sia a soci e clienti della Banca, sia a non soci, per poter dare una risposta omogenea e soprattutto rapida a tutto il territorio nella ricostruzione e nella sistemazione dei danni.

In particolare Bancadria ha previsto di destinare da subito 3 milioni di euro per le aziende agricole e attività di pesca che hanno sofferto i danni maggiori; altri 2 milioni di euro sono stati destinati a privati  ed aziende produttive.

I dettagli dell’iniziativa comprese  le condizioni economiche dei finanziamenti  sono riassunti in una tabella e nei fogli informativia disposizione in  tutte le filiali della Banca, in modo particolare in quelle che operano nei Comuni colpiti dal maltempo.

“La riposta di Bancadria ad un evento atmosferico così grave come quello patito dalle zone di Rosolina, Albarella, Taglio di Po e Porto Tolle fino alla zona del ferrarese sarà di convinto sostegno al territorio- spiega Giovanni Vianello, Presidente della Banca. In questo caso non ci siamo limitati a stabilire un plafond- continua- perché ci sembrava riduttivo rispetto ai danni che abbiamo potuto costatare e rispetto alle esigenze delle famiglie e delle imprese, soprattutto del settore agricolo e del turismo. Il nostro obiettivo era di studiare la casistica e di elaborare in tempi stretti un prodotto facile e definito.

Chi entra in filiale per richiedere un finanziamento o un mutuo per ricostruire casa o per ristrutturare l’azienda non dovrà trattare nessuna condizione di favore, dal momento che la Banca metterà a disposizione nelle diverse situazioni una risposta chiara, semplice e particolarmente conveniente, per ripartire con fiducia” puntualizza Vianello.

Per rientrare nei benefici delle condizioni agevolate è sufficiente procedere con l’autocertificazione dei danni, fornendo preventivi di spesa per accedere al finanziamento. Nel caso di aziende agricole dovrà essere prodotta la richiesta AVEPA e l’eventuale richiesta rimborso a CO.DI.RO. per la perdita del prodotto. “La richiesta alla Banca verrà gestita con un iter accelerato di delibera- assicura il Presidente Vianello.

Sostenere le comunità locali fa parte della nostra mission e del nostro operato quotidiano- conclude. Ma in queste situazioni di particolare emergenza la Banca vuole attuare subito azioni concrete”. 

Visualizza la locandina --> Iniziativa Bancadria per sostenere quanti colpiti dal maltempo

Apertura Termini Presentazione delle Domande di Contributo del FLAG

Apertura dei termini di presentazione delle domande di contributo del FLAG Gruppo di Azione Costiera di Chioggia e Delta del Po

E' indetto avviso pubblico per la concessione degli aiuti nell'ambito degli interventi nel settore della pesca e dell'acquacoltura cofinanziati dal Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca (FEAMP) 2014-2020 - Sviluppo sostenibile delle zone di pesca e di acquacoltura.

 

Leggi tutto il bando qui di seguito --> Apertura Bandi Def

 

La modulistica afferente alle domande di contributo è resa disponibile al seguente indirizzo web:

http://www.regione.veneto.it/web/agricoltura-e-foreste/programmazione-2014-2020-feamp

 

I bandi e le disposizioni attuative sono disponibili al seguenti indirizzo web:

http://www.gacchioggiadeltadelpo.com

 

ATTENZIONE: la domanda di ammissione presentata oltre il termine perentorio o con modalità diverse dalla PEC (Posta Elettronica Certificata), è dichiarata irricevibile e viene archiviata.

8 MARZO, FESTA DELLA DONNA, BANCADRIA PRESENTA UN INEDITO PROGETTO RIVOLTO ALL’UNIVERSO FEMMINILE.

Nasce il gruppo “Donne socie di Bancadria” come esperienza pilota in Veneto tra le BCC

Al via il nuovo progetto “8 Marzo- Bancadria”.

Un programma che nasce in seno al neo-costituito Gruppo “Donne socie di Bancadria” allo scopo di promuovere e favorire la realizzazione di politiche di pari opportunità, peroffrire strumenti di conoscenza, di approfondimento, di relazione alle donne del territorio, in molti settori della vita sociale e professionale.

La presentazione del nuovo Gruppo costituito e delle azioni del programma, che sarà discusso e presentato nelle prossime settimane, avviene alla vigilia di una Giornata dal forte significato simbolico.

“La necessitàdi un servizio permanente rivolto alle donne del territorio è stata effettivamente rilevata attraverso la richiesta che proviene da molti settori produttivi del territorio- spiega la portavoce del Gruppo Donne, Laila Marangoni- ed è stata espressa in modo particolare dalla componente femminile dei Comitati locali di Bancadria.

Da qui l’idea di costituire un vero e proprio Gruppo Donne, sostenuto e appoggiato dalla Banca, che potesse fungere da intermediario, ma anche da braccio operativo di Bancadria per l’approfondimento di tematiche utili all’universo femminile”.

Un’esperienza di questo tipo mancava, soprattutto in un territorio vasto e per certi versi marginalizzato dal punto di vista delle opportunità per le donne.

“Si parte da una richiesta - continua Laila Marangoni. Tante donne della zona, più o meno giovani hanno espresso o hanno dimostrato interesse per azioni di orientamento, supporto e informazioni sui servizi rivolti a loro presenti sul territorio, ma anche in relazione a politiche per l’impresa, la famiglia, le politiche sanitarie, di formazione permanente, di socializzazione e di volontariato.

Il Gruppo “Donne socie di Bancadria” intende dunque raccogliere queste necessità, per farne un motivo di crescita, di valorizzazione, di sensibilizzazione su tematiche femminili che interessano non solo le donne, ma l’intera società civile”.

“All’interno di Bancadria non era ancora stata sviluppata una sensibilità in tal senso – commenta Giovanni Vianello, Presidente di Bancadria- perché tradizionalmente la socialità veniva espressa con politiche molto concrete, ma evidentemente poco vicine all’universo femminile. Questa tendenza non è propria di una Banca, ma di larghissima parte delle Istituzioni.Da questo punto di vista nel mondo delle BCC possiamo affermare con certezza che questo progetto sul territorio è davvero innovativo.

Tuttavia – continua il Presidente Vianello- partiamo da un dato certo, ovvero dal numero di donne che sono socie di Bancadria. Con loro è possibile costruire molto.Vivere la banca, la Banca di Credito Cooperativo, per il nostro neo costituito Gruppo Donne, quindi,significa anche promuovere azioni rivolte alle donne, utili e sinergiche, certamente onerose.

In questo senso il sostegno e l’apporto che può dare Bancadria– conclude Vianello- possono risultare di grande rilevanza e di grande significato concreto, anche di rilancio prospettico della nostra area sotto il profilo culturale e sociale”.

“Abbiamo pensato ad un progetto biennale, per occuparci di temi fondamentali come la famiglia, la cultura, il lavoro e l’impresa visti al femminile (problematiche, ma anche opportunità), la salute e la maternità, la casa e l'ambiente, la solidarietà e il volontariato, il maltrattamento e la violenza, la vita sociale, la mediazione culturale per l’integrazione di donne straniere nella comunità- prosegue la portavoce del Gruppo Donne. Potrà diventare un utile strumento per il sostegno e l’orientamento, dove possibile, alle donne che vivono particolari situazioni di disagio, operando in raccordo con i servizi alla persona già esistenti”.

Il Gruppo “Donne socie di Bancadria”, costituito in seno alla Banca, per poter beneficiare di spazi e strumenti di lavoro utili alla costruzione del programma di azioni e di organizzazione logistica, si potrà avvalere della partecipazione di altri soggetti del territorio (Comuni, Enti privati, associazioni) direttamente o indirettamente coinvolti nelle politiche di valorizzazione delle politiche di genere.

Il Gruppo ha programmato degli incontri di formazione interna per l’acquisizione di competenze specifiche per l’erogazione di servizi di informazione e di  orientamento. Saranno coinvolti esperti che affiancheranno il Gruppo nella costruzione del calendario degli appuntamenti e nell’individuazione delle professionalità da coinvolgere (relatori, esperti a tema…).

Agli incontri potranno partecipare volontari/e o associati delle Associazioni di volontariato che hanno già manifestato interesse al progetto da tutto il territorio di competenza di Bancadria.Al termine di questo breve percorso interno sarà stilato il programma delle attività e degli incontri, aperti a tutti.

“Prevediamo di interessare figure specialistiche come assistenti sociali dei Comuni o dell’ULSS di riferimento, mediatori culturali, medici di medicina generale, economisti, fiscalisti, giornalisti, esperti a livello istituzionale, formativo, del non profit e delle imprese, al fine di offrire un servizio di informazione specializzata- conclude la portavoce del Gruppo.Gli incontri saranno itineranti, programmati in tutto il territorio di competenza della Banca, a seconda delle necessità e delle priorità individuate da ciascuna zona”.

Il servizio e gli incontri saranno promossi attraverso delle locandine e volantini che verranno distribuiti anche attraverso la rete dei Comuni e delle parrocchie. A tale scopo verrà creata una pagina web “Foglio rosa” nel sito di Bancadria.

La Presidente del Comitato Layla Marangoni al centro con Paola Seno, Marika Bugnoli assieme al Presidente Vianello e al Direttore Biasioli, al Vice Vicario Riondino, al Vice Presidente Trevisan ed al Consigliere Simone Meneghini
La coordinatrice Layla Marangoni
al centro Layla Marangoni, a dx Paolo Seno, a sx Marika Brugnoli

Bancadria pronta per le Popolazioni del Delta

Nello spirito cooperativo Bancadria, attenta e sensibile alle dinamiche del territorio di competenza e storico qual’è il Delta, manifesta piena solidarietà e sensibilità alle popolazioni colpite dal fortunale dello scorso giovedì pomeriggio che le ha così duramente danneggiate. Manifesta altresì vicinanza concreta rendendosi disponibile da subito a valutare le richieste di finanziamento, che verranno regolate a condizioni particolari, a sostegno di quanti si trovino nella necessità dovuta all’imprevidibilità  metereologica.

Bancadria "premia" la foto di Rovigo

Consegnata una foto artistica quale dono di Bancadria-Credito Cooperativo del Delta alla Camera di Commercio Delta Lagunare - Rovigo – Venezia, dal Presidente della Banca Giovanni Vianello al Presidente della Camera di Commercio Giuseppe Fedalto
Il motivo sta nel fatto che la foto, vincitrice del Concorso Fotografico organizzato da Bancadria, ha vinto il primo premio.

Il soggetto di Piazza Garibaldi di Rovigo ha messo in evidenza l’edificio sede della Camera di Commercio.
Il gesto sancisce lo stretto rapporto fra le due istituzioni presenti storicamente sul territorio palesano ed è stato particolarmente gradito dal Dottor Fedalto il quale ha ribadito la volontà della CCIAA di collaborare fattivamente con la Banca al servizio delle Aziende produttrici presente sui nostri territori che l’Istituto Camerale rappresenta.
Il Presidente Vianello a sua volta ha ribadito e confermato queste volontà concretizzatesi con la presenza di Bancadria quale tesoriere dell’Ente da due anni.
Presenti alla cerimonia il Segretario Generale della Camera di Commercio Roberto Crosta, con il Dirigente Giacomo De’Stefani e per la Banca il Vice Direttore Generale Umberto Perosa.


FOTO: il Presidente Fedalto riceve in dono la gigantografia dal Presidente Vianello (a destra)

 

 

 

Apple StorePlay StoreWindows Store