Questo sito utilizza i cookie che consentono di fornire una migliore esperienza di navigazione, attraverso la raccolta delle informazioni sull'uso del sito da parte dei visitatori. Cliccando sul pulsante ACCETTO o su qualunque elemento della pagina, acconsenti al loro impiego in conformità a BANCA ADRIA Credito Cooperativo del Delta società cooperativa - Cookie Policy ACCETTO

"Il Lunedì" del Presidente Vianello

Secondo appuntamento con "I lunedì della biblioteca" incontri a sfondo economico, finanziario e bancario tenuti presso il Teatro "Contardo Ferrini" di Adria.
Di scena nella seconda occasione la domanda: "Dove va il Credito Cooperativo"?
Relatore il Presidente di Bancadria-Credito Cooperativo del Delta, Giovanni Vianello, che nell'arco di meno di un'ora è stato abile, conciso e chiaro nel tracciare un percorso ed una storia lunga quasi 150 anni, da quando a Loreggia il Conte Wollemberg fece nascere la prima Cassa Rurale.
Poi nel 1896 nacque anche Bancadria divenuta tale dopo ripetute fusioni fino alla più recente con la Bcc Adige Po di Lusia e Cavazzana.
La domanda ha poi permesso al relatore di tracciare il periodo attuale che va dagli inizi del 2015 ad oggi, con l'avvio della riforma del sistema cooperativo. Vianello ha ricordato che anche Bancadria (da sola) dieci anni fa si pose ancora più decisamente la domanda:"ma serve oggi il credito cooperativo"?
Circa l'avvento della riforma ha poi aggiunto: "per la nostra autorevolezza di movimento e per la nostra responsabilità la si doveva fare partendo dall'interno! Ma non è stato così e quindi il Governo ha imposto la sua linea, non facile da assimilare per l'ampio movimento delle bcc e cra nazionale".
Ora siamo alla fase della costituzione delle due capogruppo (ICCREA Roma e Cassa Centrale Trento), così come vuole la riforma governativa, che raccolgono le bcc e cra locali d' Italia.
L' ultima assemblea di Bancadria ha scelto Cassa Centrale assieme ad altre 110 banche sul totale di 350. La data prefissata per far partire la nuova strutturazione del credito cooperativo è fissata nel 1 luglio 2018. A riguardoi Vianello si è così espresso: "Bisogna ascoltare e mettere in pratica il consiglio del Governatore Visco, cioè lavorare ed agire come se già quella data fosse superata!".
La caratteristica del nuovo contratto di coesione fornità e salvaguarderà gli indirizzi strategici e gli obiettivi. Con ciò anche la capogruppo avrà possibilità di intervenire su ogni singolo cda delle banche aderenti. Un aspetto che non è sfuggito al pubblico presente. Vianello ha risposto spiegando che "i margini della capogruppo arriveranno anche alla scelta dei consiglieri tenuto conto di provate esperienze professionali". Il Presidente di Bancadria concludendo ha puntualizzato che "la qualità non è sempre data dalla quantità. Sono le banche sane che devono guidare e vanno anche premiate come banche virtuose, anche se poche".
Non vanno dimenticate poi le differenze del credito cooperativo rispetto ad altre realta del mondo bancario. "Sono quei valori che da sempre ci distinguono aggiunti a cortesia, cordialità e pazienza, aspetti valoriali di un sentire e di un voler essere "differenti per forza,". E ha così concluso: "Questo è il nostro imprinting, il nostro imprimatur genetico che va oltre una riforma tecnicistica ed operativa: questo è ciò che dobbiamo imparare ed incarnare. Allora sapremo che il credito cooperativo va nella giusta direzione".
In precedenza erano intervenuti con il saluto iniziale il professor Livio Crepaldi, il Parroco della Cattedrale Mons. Antonio Donà ed il Sindaco Massimo Barbujani, Pubblico non numeroso ma attento e partecipativo. Per la Banca erano presenti il Vice Presidente Emilio Trevisan, il Vice Direttore Generale Umberto Perosa con alcuni dipendenti dell'Istituto.

Conta dei Danni dopo il Violento Nubifragio

 

Bancadria stanzia un plafond a condizioni agevolate per sostenere famiglie e aziende colpite

Si stanno ancora stimando i danni causati dal violento nubifragio che il 10 agosto si è abbattuto nelle zona del litorale polesano: raccolti compromessi, abitazioni scoperchiate o danneggiate, alberi caduti che hanno a loro volta danneggiato strutture private e aziendali.

Per questo il Consiglio di Amministrazione di Bancadria ha stanziato un importante plafond di 5 milioni di euro, destinato ad agricoltori, aziende e residenti delle aree colpite. I finanziamenti possono essere destinati sia a soci e clienti della Banca, sia a non soci, per poter dare una risposta omogenea e soprattutto rapida a tutto il territorio nella ricostruzione e nella sistemazione dei danni.

In particolare Bancadria ha previsto di destinare da subito 3 milioni di euro per le aziende agricole e attività di pesca che hanno sofferto i danni maggiori; altri 2 milioni di euro sono stati destinati a privati  ed aziende produttive.

I dettagli dell’iniziativa comprese  le condizioni economiche dei finanziamenti  sono riassunti in una tabella e nei fogli informativia disposizione in  tutte le filiali della Banca, in modo particolare in quelle che operano nei Comuni colpiti dal maltempo.

“La riposta di Bancadria ad un evento atmosferico così grave come quello patito dalle zone di Rosolina, Albarella, Taglio di Po e Porto Tolle fino alla zona del ferrarese sarà di convinto sostegno al territorio- spiega Giovanni Vianello, Presidente della Banca. In questo caso non ci siamo limitati a stabilire un plafond- continua- perché ci sembrava riduttivo rispetto ai danni che abbiamo potuto costatare e rispetto alle esigenze delle famiglie e delle imprese, soprattutto del settore agricolo e del turismo. Il nostro obiettivo era di studiare la casistica e di elaborare in tempi stretti un prodotto facile e definito.

Chi entra in filiale per richiedere un finanziamento o un mutuo per ricostruire casa o per ristrutturare l’azienda non dovrà trattare nessuna condizione di favore, dal momento che la Banca metterà a disposizione nelle diverse situazioni una risposta chiara, semplice e particolarmente conveniente, per ripartire con fiducia” puntualizza Vianello.

Per rientrare nei benefici delle condizioni agevolate è sufficiente procedere con l’autocertificazione dei danni, fornendo preventivi di spesa per accedere al finanziamento. Nel caso di aziende agricole dovrà essere prodotta la richiesta AVEPA e l’eventuale richiesta rimborso a CO.DI.RO. per la perdita del prodotto. “La richiesta alla Banca verrà gestita con un iter accelerato di delibera- assicura il Presidente Vianello.

Sostenere le comunità locali fa parte della nostra mission e del nostro operato quotidiano- conclude. Ma in queste situazioni di particolare emergenza la Banca vuole attuare subito azioni concrete”. 

 

Visualizza la locandina --> Iniziativa Bancadria per sostenere quanti colpiti dal maltempo

Bancadria pronta per le Popolazioni del Delta

Nello spirito cooperativo Bancadria, attenta e sensibile alle dinamiche del territorio di competenza e storico qual’è il Delta, manifesta piena solidarietà e sensibilità alle popolazioni colpite dal fortunale dello scorso giovedì pomeriggio che le ha così duramente danneggiate. Manifesta altresì vicinanza concreta rendendosi disponibile da subito a valutare le richieste di finanziamento, che verranno regolate a condizioni particolari, a sostegno di quanti si trovino nella necessità dovuta all’imprevidibilità  metereologica.

Apertura Termini Presentazione delle Domande di Contributo del FLAG

Apertura dei termini di presentazione delle domande di contributo del FLAG Gruppo di Azione Costiera di Chioggia e Delta del Po

E' indetto avviso pubblico per la concessione degli aiuti nell'ambito degli interventi nel settore della pesca e dell'acquacoltura cofinanziati dal Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca (FEAMP) 2014-2020 - Sviluppo sostenibile delle zone di pesca e di acquacoltura.

 

Leggi tutto il bando qui di seguito --> Apertura Bandi Def

 

La modulistica afferente alle domande di contributo è resa disponibile al seguente indirizzo web:

http://www.regione.veneto.it/web/agricoltura-e-foreste/programmazione-2014-2020-feamp

 

I bandi e le disposizioni attuative sono disponibili al seguenti indirizzo web:

http://www.gacchioggiadeltadelpo.com

 

ATTENZIONE: la domanda di ammissione presentata oltre il termine perentorio o con modalità diverse dalla PEC (Posta Elettronica Certificata), è dichiarata irricevibile e viene archiviata.

"Appuntamenti ...in Corte" rimandato l'appuntamento di Rovigo

Si informa che il previsto “Appuntamento in Corte” della Rassegna di Bancadria-Credito Cooperativo del Delta in programma il prossimo 18 agosto  a Rovigo, come comunicato dal Dirigente del settore comunale, non avrà luogo “causa motivi logistico-organizzativi”.

Il Comune di Rovigo ha quindi deciso di non effettuare lo spettacolo rimandandolo a data da destinarsi.

Pertanto il prossimo spettacolo della Rassegna si effettuerà  nel Comune di Pettorazza domenica 27 ago con inizio alle ore 21 presso la Corte  Grimani (ora Ricciuti-Granellucci) con la commedia della Compagnia “El Tambarelo” di Adria.

A seguire degustazione enogastronomica.

 

 

Apple StorePlay StoreWindows Store