Questo sito utilizza i cookie che consentono di fornire una migliore esperienza di navigazione, attraverso la raccolta delle informazioni sull'uso del sito da parte dei visitatori. Cliccando sul pulsante ACCETTO o su qualunque elemento della pagina, acconsenti al loro impiego in conformità a BANCA ADRIA Credito Cooperativo del Delta società cooperativa - Cookie Policy ACCETTO

8 MARZO, FESTA DELLA DONNA, BANCADRIA PRESENTA UN INEDITO PROGETTO RIVOLTO ALL’UNIVERSO FEMMINILE.

Nasce il gruppo “Donne socie di Bancadria” come esperienza pilota in Veneto tra le BCC

Al via il nuovo progetto “8 Marzo- Bancadria”.

Un programma che nasce in seno al neo-costituito Gruppo “Donne socie di Bancadria” allo scopo di promuovere e favorire la realizzazione di politiche di pari opportunità, peroffrire strumenti di conoscenza, di approfondimento, di relazione alle donne del territorio, in molti settori della vita sociale e professionale.

La presentazione del nuovo Gruppo costituito e delle azioni del programma, che sarà discusso e presentato nelle prossime settimane, avviene alla vigilia di una Giornata dal forte significato simbolico.

“La necessitàdi un servizio permanente rivolto alle donne del territorio è stata effettivamente rilevata attraverso la richiesta che proviene da molti settori produttivi del territorio- spiega la portavoce del Gruppo Donne, Laila Marangoni- ed è stata espressa in modo particolare dalla componente femminile dei Comitati locali di Bancadria.

Da qui l’idea di costituire un vero e proprio Gruppo Donne, sostenuto e appoggiato dalla Banca, che potesse fungere da intermediario, ma anche da braccio operativo di Bancadria per l’approfondimento di tematiche utili all’universo femminile”.

Un’esperienza di questo tipo mancava, soprattutto in un territorio vasto e per certi versi marginalizzato dal punto di vista delle opportunità per le donne.

“Si parte da una richiesta - continua Laila Marangoni. Tante donne della zona, più o meno giovani hanno espresso o hanno dimostrato interesse per azioni di orientamento, supporto e informazioni sui servizi rivolti a loro presenti sul territorio, ma anche in relazione a politiche per l’impresa, la famiglia, le politiche sanitarie, di formazione permanente, di socializzazione e di volontariato.

Il Gruppo “Donne socie di Bancadria” intende dunque raccogliere queste necessità, per farne un motivo di crescita, di valorizzazione, di sensibilizzazione su tematiche femminili che interessano non solo le donne, ma l’intera società civile”.

“All’interno di Bancadria non era ancora stata sviluppata una sensibilità in tal senso – commenta Giovanni Vianello, Presidente di Bancadria- perché tradizionalmente la socialità veniva espressa con politiche molto concrete, ma evidentemente poco vicine all’universo femminile. Questa tendenza non è propria di una Banca, ma di larghissima parte delle Istituzioni.Da questo punto di vista nel mondo delle BCC possiamo affermare con certezza che questo progetto sul territorio è davvero innovativo.

Tuttavia – continua il Presidente Vianello- partiamo da un dato certo, ovvero dal numero di donne che sono socie di Bancadria. Con loro è possibile costruire molto.Vivere la banca, la Banca di Credito Cooperativo, per il nostro neo costituito Gruppo Donne, quindi,significa anche promuovere azioni rivolte alle donne, utili e sinergiche, certamente onerose.

In questo senso il sostegno e l’apporto che può dare Bancadria– conclude Vianello- possono risultare di grande rilevanza e di grande significato concreto, anche di rilancio prospettico della nostra area sotto il profilo culturale e sociale”.

“Abbiamo pensato ad un progetto biennale, per occuparci di temi fondamentali come la famiglia, la cultura, il lavoro e l’impresa visti al femminile (problematiche, ma anche opportunità), la salute e la maternità, la casa e l'ambiente, la solidarietà e il volontariato, il maltrattamento e la violenza, la vita sociale, la mediazione culturale per l’integrazione di donne straniere nella comunità- prosegue la portavoce del Gruppo Donne. Potrà diventare un utile strumento per il sostegno e l’orientamento, dove possibile, alle donne che vivono particolari situazioni di disagio, operando in raccordo con i servizi alla persona già esistenti”.

Il Gruppo “Donne socie di Bancadria”, costituito in seno alla Banca, per poter beneficiare di spazi e strumenti di lavoro utili alla costruzione del programma di azioni e di organizzazione logistica, si potrà avvalere della partecipazione di altri soggetti del territorio (Comuni, Enti privati, associazioni) direttamente o indirettamente coinvolti nelle politiche di valorizzazione delle politiche di genere.

Il Gruppo ha programmato degli incontri di formazione interna per l’acquisizione di competenze specifiche per l’erogazione di servizi di informazione e di  orientamento. Saranno coinvolti esperti che affiancheranno il Gruppo nella costruzione del calendario degli appuntamenti e nell’individuazione delle professionalità da coinvolgere (relatori, esperti a tema…).

Agli incontri potranno partecipare volontari/e o associati delle Associazioni di volontariato che hanno già manifestato interesse al progetto da tutto il territorio di competenza di Bancadria.Al termine di questo breve percorso interno sarà stilato il programma delle attività e degli incontri, aperti a tutti.

“Prevediamo di interessare figure specialistiche come assistenti sociali dei Comuni o dell’ULSS di riferimento, mediatori culturali, medici di medicina generale, economisti, fiscalisti, giornalisti, esperti a livello istituzionale, formativo, del non profit e delle imprese, al fine di offrire un servizio di informazione specializzata- conclude la portavoce del Gruppo.Gli incontri saranno itineranti, programmati in tutto il territorio di competenza della Banca, a seconda delle necessità e delle priorità individuate da ciascuna zona”.

Il servizio e gli incontri saranno promossi attraverso delle locandine e volantini che verranno distribuiti anche attraverso la rete dei Comuni e delle parrocchie. A tale scopo verrà creata una pagina web “Foglio rosa” nel sito di Bancadria.

La Presidente del Comitato Layla Marangoni al centro con Paola Seno, Marika Bugnoli assieme al Presidente Vianello e al Direttore Biasioli, al Vice Vicario Riondino, al Vice Presidente Trevisan ed al Consigliere Simone Meneghini
La coordinatrice Layla Marangoni
al centro Layla Marangoni, a dx Paolo Seno, a sx Marika Brugnoli

“APPUNTAMENTI…IN CORTE” Partita l'organizzazione della 9^ Edizione

L’incontro di fine febbraio scorso con i 18 Sindaci (o rappresentati delle Amministrazioni) ha dato il via all’organizzazione della nona edizione della Rassegna Estiva che per quattro mesi coinvolgerà tutto il territorio di competenza della Banca attraverso varie manifestazioni di natura culturale e non e che vedrà direttamente coinvolti i Comuni.

Presso la sala “Gabriele Maltarello” all’Amolara, Bancadria, ideatrice e sponsor della Rassegna, ha incontrato i Sindaci proponendo anche per il 2017 l’iniziativa che tende a vivacizzare la realtà dei paesi e che trova nelle Amministrazioni partner interessati e collaborativi.

Dalle prime indicazioni la Rassegna partirà da Taglio di Po con il prossimo mese di maggio e si concluderà a Mesola nel mese di settembre 2017.

Diciotto intrattenimenti che coinvolgeranno più di 5000 spettatori attratti anche dalle prelibatezze enogastronomiche che saranno loro offerte.

Ci si augura che la stagione sia propizia di un bel tempo tale da permettere le manifestazioni che troveranno ospitalità presso le corti, gli edifici medievali ed in angoli caratteristici di quel tempo che via via negli anni i Comuni hanno portato alla luce con tanti apprezzamenti da parte della Banca e dei territori.

 

Il tavolo della Presidenza, da sx il Vicepresidente Trevisan, il Presidente Vianello, il Vicepresidente vicario Riondino, il Vicepresidente Davì e il Consigliere Giuriolo.

 

I Sindaci in sala

 

La platea degli intervenuti all'incontro

 

Gli interventi durante l'incontro

CHIOGGIA: CATTEDRALE GREMITA E PUBBLICO DELLE GRANDI OCCASIONI PER L’ORCHESTRA SINFONICA E CORO “T. SERAFIN”

L’evento è stato sostenuto da BANCADRIA

 

Pieno successo e pubblico delle grandi occasioni in occasione della 22^ edizione del Concerto di Natale tenutosi nella Cattedrale di Chioggia, che ha visto protagonisti gli oltre cento componenti dell’orchestra sinfonica e coro T. Serafin magistralmente diretti dal M° Renzo Banzato. La serata ha visto la presenza del Sindaco A. Ferro, del Vescovo A. Tessarollo, del Vicario F. Zenna, del Presidente di Bancadria Dott. G. Vianello, di esponenti della giunta comunale e della regione. La parte centrale del concerto è stata riservata alla maestosa Messa in sol maggiore di Schubert: opera nella quale i professori d’orchestra, insieme ai componenti del coro e ai solisti Raffaele Zaninelli (basso), Miranda Bovolenta (soprano) e Matteo Mezzaro (tenore), hanno fornito una prestazione di alto livello, dimostrando pregevole amalgama, equilibrio e notevole abilità nella resa dei complessi intrecci contrappuntistici. Doti successivamente emerse anche nell’imponente Tantum ergo di Mozart, in cui il coro ha dato prova di grande compattezza, potenza e cura nelle dinamiche. La serata si è conclusa in modo coinvolgente con l’esecuzione di alcune celebri pagine fino al conclusivo Hallelujah dal Messiah di Händel, accolto dalla “standing ovation” del numerosissimo pubblico presente e da ripetute richieste di bis. Orchestra e coro hanno dimostrato notevole duttilità, affrontando un programma che andava dal periodo barocco alla prima metà del ‘900 con esecuzioni impeccabili: duttilità che è indice della crescita artistica compiuta dalle due compagini sotto la direzione del M° Renzo Banzato, docente presso il Conservatorio di Adria, pianista, compositore e fondatore delle due formazioni musicali. Il concerto ha visto inoltre la partecipazione del violinista Stefano Antonello, il quale ha proposto una pregevole interpretazione della mirabile Romanza in fa maggiore per violino e orchestra di Beethoven. Al termine del concerto, dopo la consegna di alcuni doni al maestro e agli esecutori, il sindaco A. Ferro ha espresso grande soddisfazione per l'ottima riuscita della serata, augurando a tutti i presenti un felice e sereno Natale. L’evento è stato realizzato dalla Città di Chioggia, in collaborazione con la Pro Loco e con il sostegno di Bancadria.

 

Orchestra Sinfonica e Coro Tullio Serafin

Bancadria "premia" la foto di Rovigo

Consegnata una foto artistica quale dono di Bancadria-Credito Cooperativo del Delta alla Camera di Commercio Delta Lagunare - Rovigo – Venezia, dal Presidente della Banca Giovanni Vianello al Presidente della Camera di Commercio Giuseppe Fedalto
Il motivo sta nel fatto che la foto, vincitrice del Concorso Fotografico organizzato da Bancadria, ha vinto il primo premio.

Il soggetto di Piazza Garibaldi di Rovigo ha messo in evidenza l’edificio sede della Camera di Commercio.
Il gesto sancisce lo stretto rapporto fra le due istituzioni presenti storicamente sul territorio palesano ed è stato particolarmente gradito dal Dottor Fedalto il quale ha ribadito la volontà della CCIAA di collaborare fattivamente con la Banca al servizio delle Aziende produttrici presente sui nostri territori che l’Istituto Camerale rappresenta.
Il Presidente Vianello a sua volta ha ribadito e confermato queste volontà concretizzatesi con la presenza di Bancadria quale tesoriere dell’Ente da due anni.
Presenti alla cerimonia il Segretario Generale della Camera di Commercio Roberto Crosta, con il Dirigente Giacomo De’Stefani e per la Banca il Vice Direttore Generale Umberto Perosa.


FOTO: il Presidente Fedalto riceve in dono la gigantografia dal Presidente Vianello (a destra)

 

BANCADRIA: Luciano Bedetti riconfermato Presidente del Colegio Sindacale della Federazione Veneta Banche di Credito Cooperativo

E’ stato riconfermato per il triennio 2016-2018 Presidente del Collegio Sindacale della Federazione Veneta delle Banche di Credito Cooperativo di Padova, organismo che controlla l’attività amministrativo-fiscale dell’ente federativo veneto.

Luciano Bedetti, consulente del lavoro e presidente del Collegio Sindacale di Bancadria-Credito Cooperativo del Delta, riveste l’incarico regionale per la seconda volta  quale segno di apprezzamento per la capacità e serietà professionale.

Giovanni Vianello, Presidente di Bancadria, si complimenta con il riconfermato Bedetti a nome personale e di tutti i componenti il Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale di Bancadria.

Il Dott. Bedetti

 

 

 

Apple StorePlay StoreWindows Store